Cerca nel blog

mercoledì 9 febbraio 2011

LE MANI


Voglio rendervi partecipi nel leggere questa poesia, io l'ho trovata bellissima. E' la storia di un cane qualunque che riflette sull'uso delle nostre mani. Ovviamente questo pensiero vale per tutti gli animali.

LE MANI.
Fino a un po' di tempo fa, e precisamente fino al giorno prima di arrivare in questa famiglia, ho spesso pensato alle mani.

Cioè, noi cani non le abbiamo.
Almeno non come quelle degli umani.

Però le guardavo quando si avvicinavano al mio box, in canile.

Le mani non erano piacevoli.
Non sapevi cosa aspettarti da loro.
E quasi mai era qualcosa di buono.

Le mani aprivano le porte dei box per poi richiuderle immediatamente, lasciandoci lì da soli, come sempre.
Le mani lanciavano il cibo per terra e poi stava a noi raccattarlo tutto sporco e bagnato.

Le mani a volte ci facevano del male.

Le mani seguivano movimenti veloci e bruschi che, quasi sempre e quasi a tutti, mettevano tanta paura.

Si avvicinavano talvolta a noi, ma preferivamo non lo facessero affatto.

Le mani non erano mai gentili.
Avevano una vita loro che serviva solo a farci rifugiare in un angolino aspettando che andassero via.
Non erano fatte per le carezze. Loro non sapevano neanche cosa fossero.

Erano fredde. Sempre troppo fredde.
Per questo ogni volta che le vedevo anche solo da lontano, di qualunque tipo fossero, io mi ritraevo cercando di proteggermi.

...MA COME MI SBAGLIAVO!

Oggi che sono ormai da un anno nella mia nuova famiglia, so che le mani si avvicinano quasi sempre per regalare una carezza.
Mi portano spesso cose buone da mangiare.
Persino le mani sconosciute, che all'inizio mi facevano tanta paura, sono adesso sempre gentili.
E morbide.
E calme.

Si muovono piano, lasciandomi prima il tempo di dare una veloce annusatina di rassicurazione.

Adesso sono tranquillizzanti.
So che servono per rasserenare i cani.
E anche se qualche volta ancora non posso evitare di avere un pochino di timore per qualche brusco movimento, ora so per certo che le mani...

SONO DELLE COSE CHE TUTTI GLI UMANI HANNO.

E MOLTI DI LORO LE SANNO UTILIZZARE IN MODO... DAVVERO MERAVIGLIOSO.