Cerca nel blog

sabato 19 febbraio 2011

TEORIA DEI COLORI.

CONSIGLIO.
Non occorre acquistare kit completi (e costosissimi) di colori, a tempera, ad olio o acrilici che siano. Vi basti sapere che si possono ottenere infinite sfumature con questi tre colori di base, detti colori PRIMARI:  
 
ROSSO MAGENTA
BLU DI PRUSSIA
GIALLO CADMIO

Più, per schiarire e scurire, il bianco e il nero. Attenzione però: poiché il nero contiene in realtà tutti e tre i colori primari, se mescolato ad altre tinte tende ad accentuare il colore primario presente nella tinta da scurire. Vale a dire, giallo + nero = verde, rosso + nero = marrone. Il bianco invece tende ad opacizzare le tinte; meglio utilizzare il giallo, ma solo nei casi in cui il colore da schiarire non ne contenga già in abbondanza.
Mescolando tra loro i colori primari, si ottengono i colori SECONDARI, e cioè:

ROSSO + BLU = VIOLA
ROSSO + GIALLO = ARANCIONE 
BLU + GIALLO = VERDE

I cosiddetti colori COMPLEMENTARI sono quelle coppie di colori formate da un colore SECONDARIO + il colore che rimane dei PRIMARI:

VIOLA (ROSSO + BLU) -> colore complementare GIALLO
ARANCIONE (ROSSO + GIALLO) -> colore complementare BLU
VERDE (BLU + GIALLO) -> colore complementare ROSSO

Consiglio: il color carne invece si ottiene miscelando rosso, nero e giallo, più un tocco di bianco. Poiché è un colore abbastanza difficile da azzeccare, è consigliabile comprarlo già in tubetto.
L'occhio umano tende a compensare la presenza di colori nell'ambiente che lo circonda, cioè  per esempio in un ambiente con troppo rosso ricerca il verde che ne è il colore complementare: per creare quindi ambienti in armonia cromatica occorre tenerne conto.